Condizionatore evaporativo Viesa, questo oggetto così misterioso…

Il caldo inizia a farci soffrire un po’ troppo e iniziamo a valutare dei sistemi che possano alleviare la nostra sofferenza. Tra questi spicca il Condizionatore evaporativo Viesa, un oggetto per molti ancora misterioso, ecco perché siamo qui a scriverne.
Il principio di funzionamento dei condizionatori evaporativi si basa sull’abbattimento della temperatura percepita cioè il calore avvertito dal nostro corpo. Questo valore viene influenzato da 4 diversi fattori:

  1. la temperatura dell’ambiente,
  2. l’umidità relativa,
  3. la ventilazione,
  4. la densità dell’umidità.

Il condizionatore evaporativo Viesa agisce su tutti e quattro questi fattori per creare una condizione di benessere direttamente sulla persona, e non tanto nell’ambiente circostante. Questo ha come risultato una corretta evaporazione dell’umidità presente sulla pelle, fenomeno che ha come effetto l’asportazione di calore.

Il processo di rinfresco ha inizio con l’evaporazione dell’acqua sulla superficie del filtro e con il conseguente abbassamento della temperatura.
L’aria rinfrescata viene immessa nell’ambiente con un’umidità relativa ottimale compresa tra il 40% e il 60%, e una densità molto bassa (minuscole gocce nebulizzate della misura di 0,002 micron).

Stabilizzare l’umidità relativa interna è importante poiché quando l’aria è troppo ricca di acqua, l’evaporazione del sudore avviene meno facilmente o non avviene del tutto.
Allo stesso modo immettere aria con umidità a bassa densità permette di distribuire l’acqua su una superficie maggiore per una più rapida evaporazione.

I vantaggi di un condizionatore evaporativo Viesa

  • È naturale perché sfrutta lo stesso principio utilizzato dal corpo umano per raggiungere il benessere: quello dell’evaporazione.
  • È salutare perché non crea sbalzi di temperatura che possono disidratare le vie respiratore con il rischio di infiammazioni (raffreddore, mal di gola e bronchiti) o generare dolori muscolari, articolari, torcicollo. Non secca l’aria ma mantiene l’umidità stabile su valori di benessere, e prelevando l’aria dall’esterno e filtrandola attraverso un evaporatore umidificato fa in modo che l’aria immessa all’interno dell’ambiente è priva di micro polveri, polveri inquinanti e pollini.
  • È economico, con bassi assorbimenti e un consumo che va da 0,5 a 5,8 ampere. Può essere alimentato anche dal un pannello solare posto sul tetto del camper! Bassi consumi significano ancora una vola eco-sostenibilità poiché non si contribuisce alla produzione di CO2 e quindi all’aumento dell’effetto serra.
  • È ecologico perché non impiega olii, gas o additivi chimici.

Se hai domande al riguardo non esitare a contattarci.

contattaci per ricevere informazioni